giovani-lavoratori-agrifood-agricoltura-formazione

Gruppi interdisciplinari e grandi risultati

Per anni nel settore agricolo sono entrati (e non tutti a dire la verità) i periti agrari e i laureati in agraria o facoltà assimilabili. Oggi il settore è invaso da persone di formazione diversa che stanno portando grandissimi cambiamenti.

Perché un ragazzo che ha frequentato un liceo linguistico, artistico o classico fa la differenza nel settore? Perché un laureato in marketing o in relazioni internazionali diventa figura di punta di un grande gruppo agroindustriale? Perché un bravo ingegnere informatico può gestire con successo un’azienda agricola e creare valore? Tutti e tre hanno una cosa in comune: sono ignoranti della materia e la guardano da un altro punto di vista. Osservano e vedono cose che chi c’è dentro da anni non è stato educato a vedere. Vedono che è importante gestire le relazioni nazionali ed internazionali e la comunicazione è un elemento fondamentale. Vedono che il business è apertura e collaborazione e che la gestione fatta con metodo e strumento adeguati può portare a grande efficienza e risultati.

E poi, sono entusiasti ed affascinati da questo mondo dalle mille variabili che spazia dall’osservazione della natura alle analisi sociologiche dei consumatori di altri continenti.

Un nuovo rinascimento del settore agricolo. Queste figure nuove hanno ricominciato ad osservare il sistema nella sua complessità e ad interpretarlo con nuove regole e logiche. Guardano il consumatore e guardano i dati satellitari del meteo e capiscono che un fine settimana di sole sposta milioni di consumatori sulla costa che è dove devono arrivare i prodotti freschi. Studiano un materiale per il packaging pensando in grande, al giorno in cui non ci sarà più la plastica, costruiscono APP per servire sempre meglio prodotto, produttore e consumatore unendo le intelligenze dei loro coetanei informatici, grafici, agronomi e chef. Usano macchine che si parlano e che producono quantità di dati mai visti da riutilizzare anno dopo anno per l’analisi dei fenomeni complessi o per prevedere come andranno i prossimi cicli culturali.

Il futuro dell’agricoltura sono i gruppi multidisciplinari che l’imprenditore deve imparare a comporre e gestire, agevolare e sostenere, motivare e guidare.

Nelle scuole, dagli istituti superiori alle università è fondamentale che i ragazzi vengano esposti a questa diversità ed alle logiche che aiutano a gestirla. Chi ritiene di fermasi dopo gli studi secondari deve sapere che lavorerà fianco a fianco con altri tecnici con competenze completamente diverse. Chi invece prosegue con l’Università si candida a dovere gestire la complessità, come imprenditore o come figura capace di gestire per conto dell’impresa questa variabilità di saperi.

Un grande cambiamento è iniziato e porterà grandi benefici a tutto il settore ed alle imprese che sapranno governarlo.

  • C2B4FOOD Srl
    Sede operativa:
    Piazza Castello, 10/B - 1° Piano
    46029, Suzzara MN
    Tel: 0376 261780

    Sede legale:
    Via Bigliardi 19
    42045, Luzzara RE
    P.IVA: 02728000353

Seguici